Ultime News

Grazie a un’efficace collaborazione con la casa di produzione Cattleya, Pch Media porta Amaro Ramazzotti all’interno dell’ultimo atteso film di Luca Miniero: la commedia La scuola più bella del mondo con Christ

Pch Media festeggia insieme a Indigo Film il trionfo agli Academy Awards de "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino. Dopo 15 anni dal premio a "La vita è bella", l'Italia torna a vincere l'Oscar per il miglior film straniero con lo straordinario affresco che ritrae il lato glamour della Roma contemporanea vista dagli occhi di Jep Gambardella (Toni Servillo). Grazie alla collaborazione tra Pch Media e la casa di produzione Indigo Film, sono comparsi nella sceneggiatura brand come Disaronno, San Pellegrino, Sisley, Vini Corvo e Unopiù.

Pch Media porta Smeg e Kundalini all’interno di una grande produzione americana: il fantascientifico Ender’s Game con Harrison Ford e Ben Kinglsey.

Tax Credit

La legge finanziaria 2008 (legge n.244/2007) ha introdotto in Italia un sistema di agevolazioni fiscali volte al sostegno del settore cinematografico. Nella categoria dei beneficiari, oltre ai produttori del settore, rientrano gli investitori esterni: i soggetti di cui all’art. 73 del T.U.I.R (D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917) e i titolari di reddito di impresa ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, non appartenenti al settore cinematografico ed audiovisivo, associati in partecipazione ai sensi dell’art. 2549 Codice Civile.

Il Tax Credit Esterno è un’importante opportunità per i nostri clienti, per questo Pch Media offre un servizio che possa assistere i clienti nella fase di incontro e negoziazione con le produzioni.

Il Tax Credit o Credito d'Imposta prevede la possibilità di compensare debiti fiscali (IRES, IRPEF, IRAP, IVA Contributi Previdenziali e Assicurativi ) con un credito maturato a seguito di un investimento in progetti cinematografici. L'oggetto del beneficio sono prodotti cinematografici che abbiano la nazionalità italiana (anche se realizzati in regime di co-produzione estera).

Sfruttando il tax credit concesso dalla nuova legge cinema, l’azienda può, attraverso lo strumento del contratto di associazione in partecipazione, fornire un apporto di capitale alla realizzazione di un film, non superiore al 49% del relativo costo di produzione acquistando così il diritto alla percezione degli utili.

Il credito d’imposta sarà concesso nella misura del 40% dell’apporto fornito. Gli utili dopo il recupero dell’apporto saranno tassati solo sul 5% del loro ammontare.